Teverola / Società

Studenti a scuola tra i rifiuti

(Visualizzato 566 volte)

L'esterno della scuola mediaTEVEROLA.Teverola è ormai al collasso a causa dell’emergenza rifiuti”. L’allarme viene lanciato dal consigliere di opposizione di Alleanza Nazionale, Raffaele Improta, che da mesi sta denunciando i disservizi legati alla raccolta rifiuti nella cittadina.

L'esterno della scuola mediaIn particolare, l’alleanzino pone l’accento su quella che ormai è diventata una discarica a cielo aperto all’esterno delle scuole elementari e medie di via Campanello. “L’amministrazione di centrosinistra in carica – afferma Improta – ha raggiunto davvero il culmine. La situazione delle scuole elementari e medie è sotto gli occhi di tutti e nessun esponente della maggioranza se ne interessa. Ma gli assessori alla pubblica istruzione e all’ambiente che cosa fanno? Anzi, forse è meglio dire: chi sono?”. Una domanda, quest’ultima, legata al rimpasto effettuato nel mese di gennaio in seno alla giunta municipale che ha visto il passaggio di testimone tra alcuni assessori e consiglieri ma non ancora l’assegnazione delle rispettive deleghe. “Mentre la maggioranza è Raffaele Improtaaffaccendata a decidere quali deleghe conferire ai nuovi assessori, i cittadini vivono in uno stato di degrado ambientale. Se a ciò poi aggiungiamo le due centrali termoelettriche presenti nella zona industriale, una già in funzione, l’altra di imminente attivazione, allora davvero non c’è da dormire sogni tranquilli”, commenta il consigliere Improta che, pertanto, invita l’amministrazione guidata dal sindaco Biagio Lusini ad attivarsi al più presto per risolvere la situazione in cui versa la zona delle due scuole. “Sarebbe opportuno posizione dei cartelli di divieto di scarico e porre in essere dei severi controlli per chi abbandona i rifiuti. E, cosa più importante, – conclude l’alleanzino – imporre alla GeoEco, che viene profumatamente pagata dai cittadini, di ritirare ogni giorno i rifiuti dalla zona delle scuole”.

I più letti

Ultimi Commenti