Orta di Atella / Politica

Brancaccio e il congresso provinciale dei Ds

(Visualizzato 853 volte)

DSORTA DI ATELLA. Il consigliere regionale dei Ds, Angelo Brancaccio, smentisce alcune notizie apparse sulla stampa locale riguardanti presunte azioni che lo stesso starebbe compiendo in vista del congresso provinciale della Quercia.


Angelo BrancaccioA più riprese – sostiene il consigliere ed ex sindaco di Orta – e con un disegno che ritengo ormai sistematico, sulla stampa locale vengono pubblicati articoli in cui si riferisce di un mio accordo con altri autorevoli compagni per candidare Nicola Ucciero alla guida della segreteria del partito a Caserta. Fermo restando il mio pieno apprezzamento e la mia stima incondizionata verso il compagno Ucciero e naturalmente verso altri che legittimamente aspirano a tale incarico, ritengo però che questi articoli in realtà hanno il solo scopo di avvelenare il clima ed inasprire il dialogo in una così delicata fase della vita del nostro partito. Se proprio si vuole scrivereSalvatore Del Prete qualcosa di vero su miei eventuali accordi o iniziative in questa fase allora si deve riportare che il sottoscritto si sta adoperando e si adopererà in tutte le sedi perché si possa addivenire ad un congresso che faccia registrare grande unità e piena coesione soprattutto in chiave programmatica date le importanti sfide che attendono Terra di Lavoro e il nostro partito per i mesi e gli anni a venire. Pertanto – continua Brancaccio – mi corre l’obbligo morale e politico di precisare in maniera chiara e netta che il sottoscritto non ha stipulato il benché minimo accordo con qualsivoglia compagno per qualsivoglia candidatura che, a mio avviso, dovrà essere non il punto di partenza ma bensì quello di arrivo di una riflessione profonda e che effettivamente inglobi contenuti e strategie appropriate di consolidamento del nostro partito in Terra di Lavoro e in una più ampia visione di sviluppo della nostra regione. Vorrei tanto sbagliarmi, – conclude l’esponente dei Ds – ma credo che ad alimentare questa sistematica campagna di stampa, infondata e disgregante, sia qualcuno del nostro partito che ovviamente a tutto tende tranne che all’unità, alla serenità e alla coesione dei Democratici di Sinistra casertani”.

I più letti

Ultimi Commenti