Gricignano / Politica

Specchio critica la viabilità cittadina

(Visualizzato 639 volte)

SpecchioGRICIGNANO. Il circolo politico-sociale “Specchio” ritiene precarie le condizioni della viabilità cittadina, invitando tutti a non ritenere di “serie B” le problematiche riguardanti l’ambiente.

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO:

Ma gli amministratori comunali dove vivono? È possibile che non ci si rende conto che in questi anni il territorio urbano è andato sempre più in malora? Ormai l’aspetto è quello di una cittadina abbandonata a se stessa. Un esempio per tutti, emblema dell’insensibilità e del fallimento di questa maggioranza sulle tematiche ambientali, è rappresentato dall’aiuola/rotonda di via Aversa. Infatti, sono trascorsi più di due mesi da quando un automobilista poco accorto investiva la rotonda tranciando alcune piante ivi presenti e, pensate un po’, quelle piante da allora sono ancora lì, in evidente stato di putrefazione, a rendere il benvenuto a chi si accinge ad entrare in paese, quasi ad annunciare il degrado che di li a poco gli si presenterà nel resto della cittadina. Per farsi un’idea basta fare una passeggiata per le vie del paese, quel che si vede è molto più eloquente di tante parole. Segni di manutenzione ordinaria non effettuati o effettuati male che richiamano responsabilità pubbliche. Le strade sono diventate ormai gruviera, buche riempite di catrame alla meno peggio (e chissà quanto ci sarà costato) che dopo appena dieci minuti di pioggia si ripresentano, quasi a rendere il conto della loro lunga carriera di disservizi; lavori di ripavimentazione e di arredo urbano fermi ormai da mesi, senza nessuna ragione apparente; marciapiedi inesistenti o abbandonati da anni all’incuria del tempo, disconnessi, discontinui e pericolosi; barriere architettoniche vecchie e nuove; rifiuti ed erbacce che ornano le vie e gli angoli della nostra cittadina o peggio ancora trasformano il cortile della palestra della scuola media in una discarica a cielo aperto, (situazione questa, segnalata più di un mese fa che ha riscontrato il totale disinteresse dell’amministrazione comunale); senza parlare poi della periferia e della zona industriale, ormai diventate terra di nessuno e potremmo continuare. È pur vero che dopo anni di incuria subentra l’assuefazione a certi tipi di problemi, ma non possiamo credere che i nostri concittadini diano ormai per scontato che il nostro paese sia solo questo e che non ve ne possa essere uno migliore, che si tratti di un processo irreversibile al quale non si possa porre più rimedio. Potremmo essere accusati di fare retorica, Gricignano ha problemi più importanti direbbero alcuni!! Ma è un rischio che intendiamo correre, perché pensiamo che si possa cambiare ed è per questo che abbiamo deciso, già da tempo, di intraprendere un lavoro di ricerca volto a rilevare, analizzare, controllare nel tempo, segnalare e denunciare pubblicamente tutte quelle situazioni che concorrono al degrado urbano, evidenziando periodicamente i risultati di questo monitoraggio con lo scopo di focalizzare l’attenzione dei cittadini ed in particolare dell’amministrazione comunale, affinché le problematiche legate all’ambiente in cui viviamo, non siano classificate, da chi è preso evidentemente da altri interessi, problematiche di serie B.

Gricignano, 09.03.07

Il Circolo SPECCHIO

I più letti

Ultimi Commenti