Gricignano / Politica

FI invoca l”anagrafe degli extracomunitari

(Visualizzato 512 volte)

FIGRICIGNANO. La sezione di Forza Italiachiede all’amministrazione comunale di istituire la “promessa” banca dati per extracomunitari peroperare una distinzione tragli immigrati che lavorano onestamente e i clandestini che spesso delinquono.

Luigi AquilanteRICEVIAMO E PUBBLICHIAMO:

“Che fine ha fatto la “banca dati” che doveva contenere i dati degli extracomunitari regolari che lavorano, e fare quindi, una distinzione con i clandestini che spesso delinquono? Eppure era considerata tra le priorità del programma amministrativo di questa maggioranza”. È il coordinatore di Forza Italia Luigi Aquilante a chiederselo, al quale gli fa eco l’ azzurro Giovanni Maisto che aggiunge: “Le fonti di preoccupazione su questo terreno sono diverse, basti pensare ad esempio, al numero sempre crescente di attività commerciali condotte da extracomunitari che rappresentano ormai nell’agro, un punto di riferimento per i connazionali, spesso clandestini che si riversano nel nostro territorio, rappresentando, in particolar modo nelle ore serali, le uniche persone presenti per le strade del paese, visto che le loro attività si protraggono, senza alcuna regola, fino a notte fonda. Ma questo è un problema che evidentemente non interessa più alla maggioranza. Il censimento degli extracomunitari regolari che in campagna elettorale veniva considerato, giustamente prioritario, stà passando comodamente in sordina, quando sappiamo purtroppo che la grande massa di immigrati clandestini, in linea con quanto accade in altre zone d’Italia, anche a Gricignano, finisce per vivere nell’illegalità, incrementando di gran lunga l’elenco dei reati commessi ad opera della microcriminalità e costituendo in altri casi, un serbatoio che alimenta la manovalanza di Giovanni Maistoorganizzazioni criminali, determinando una diffusa diffidenza nei confronti di molti dei cittadini extracomunitari che sono entrati nel nostro Paese con la sola speranza di un lavoro onesto”. Aquilante e Maisto concludono: “Riteniamo per questi motivi che la maggioranza e per essa il Sindaco, abbia il dovere civile e morale di farsi carico, nell’ambito delle proprie competenze, della sicurezza dei cittadini, operando con urgenza e senza ritardo, il censimento degli extracomunitari che vivono nella nostra comunità, al fine di conoscere nei minimi dettagli il fenomeno e favorire nel contempo il processo di integrazione di quegli extracomunitari regolari che molto spesso, pur rispettando la legge, vengono associati al classico stereotipo di extracomunitario, uguale criminale, uguale spacciatore ecc.”

Gricignano di Aversa, 17.03.2007

FORZA ITALIA GRICIGNANO

I più letti

Ultimi Commenti