Gricignano

Asi, in arrivo 10 milioni per i servizi

Consorzio ASI di Caserta

ROMA. Stipulata una convenzionetra il consorzio Asi Caserta e il Ministero dello Sviluppo Economico per la realizzazione di una serie di opere infrastrutturali nell’area industriale di Aversa nord, laddove sorgono le aziende facenti parte del consorzio tessile-calzaturiero Impreco.

L’iniziativa è stata presentata ieri mattina presso la sede dell’Asi di Caserta, con gli interventi del presidente Corrado Cipullo, dei sindaci di Gricignano, Carinaro e Teverola, dell’assessore provinciale alle attività produttive Franco Capobianco e del presidente del consorzio Impreco, Ciro De ASI CasertaLuca. Oltre dieci milioni di euro di fondi pubblici che saranno gestiti dall’Asi per effettuare lavori di riqualificazione stradale, creare nuove arterie e per costruire nuovi impianti fognari, di illuminazione e allacciamento energetico. In particolare, sarà realizzata una strada che collegherà la stazione di Gricignano con il centro dell’area industriale. Inoltre, verrà rifatta la rotatoria presente all’uscita dell’asse mediano di Carinaro e ne sarà costruita un’altra per facilitare l’accesso verso la parte del complesso che ospiterà il corso di laurea in disegno industriale per la moda. Interventi, quindi, che favoriranno anche lo sviluppo e il radicamento dell’università in quest’area, che già annovera ben 28 aziende del comparto tessile e calzaturiero appartenenti al consorzio Impreco, le quali contano ben 384 lavoratori. Una realtà che in tempi brevi si amplierà, portando le imprese del consorzio a quota 51, con un netto aumento delle assunzioni. Un progetto che mira a rilanciare l’immagine di un territorio che, nonostante le difficoltà, ospita uno dei maggiori poli produttivi della provincia di Caserta: “Si tratta – ha spiegato il presidente dell’Asi, Corrado Cipullo – di un’opera di modernizzazione per l’intero comparto. Bisogna diffonderla nell’intera zona, partendo dall’area di Aversa nord. Non dimentichiamoci che siamo di fronte alla seconda area industriale più grande della provincia dopo quella di Marcianise. Inoltre, è fortemente legata anche al mondo dell’università”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico