Gricignano / Cronaca

Prima seduta della Commissione per il Polo Tessile

(Visualizzato 1359 volte)

Antimo VerdeGRICIGNANO. Prima riunione della commissione sul Polo della Moda “Impre.co.” quella tenutasi stamani, alle ore 12, nella casa comunale di Piazza Municipio. Proposto un incontro con Impreco e Asi.

Presenti tutti i componenti dell’organo nominato dal sindaco e assessore provinciale Andrea Lettieri: il consigliere di opposizione ed esponente di An, Antimo Verde, a cui è andata la presidenza della commissione, il vicesindaco Francescantonio Russo, il consigliere di maggioranza Luigi Autiero e l’ingegner Pasquale Papa in qualità di consulente tecnico. Dopo l’insediamento ufficiale si è aperta la discussione tra i presenti che ha toccato il contenzioso in atto da circa sei anni tra proprietari dei fondi e Impreco-Consorzio Asi-Regione Campania per ciò che riguarda il procedimento espropriativo, attualmente bloccato presso la Corte Costituzionale. In particolare, si è parlato del prezzo dei terreni che oggi, attraverso un decreto emanato dal presidente della Regione Campania, Antonio Bassolino (in questi giorni notificato a tutti i proprietari) il consorzio Asi vuole quantizzare dai 2,25 euro ad un massimo di 3,45 euro al metro quadro. Cifre di gran lunga inferiori sia a quella 20 euro al metro quadro stabilita nell’accordo dell’11 luglio 2003 tra Comune di Gricignano e Impreco, sia a quelle che oggi vengono corrisposte a proprietari di terreni circostanti la zona del Polo Tessile, le quali si aggirano attorno ai 50-60 euro al mq. La commissione, pertanto, ha proposto un incontro con l’Impreco e il consorzio Asi, a cui seguirà un altro con i proprietari. “Il nostro scopo – afferma il presidente Verde – è quello di garantire un prezzo equo ai proprietari dei fondi, visto che i lotti sono in una zona industriale e non agricola. Ciò per porre fine a una situazione a dir poco vergognosa che di recente è stata portata anche all’attenzione del governo nazionale attraverso un’interrogazione presentata dal nostro senatore di An Gennaro Coronella, di cui aspettiamo ancora risposta dai ministeri interessati”. “L’amministrazione comunale – ha poi commentato il consigliere Autiero – è attenta allo sviluppo industriale e alle problematiche occupazionali ma, allo stesso tempo, non intende penalizzare i proprietari dei fondi”.

I più letti

Ultimi Commenti