Gricignano / Società

Polo della Qualità: moda e gioielleria Made in Campania

(Visualizzato 2225 volte)

MODAMarcianise -Folla delle grandi occasioni quella di questa mattina a Marcianise. Alla presenza del presidente della Regione Campania Antonio Bassolino, del prefetto di Caserta Maria Elena Stasi, del presidente della Provincia di Caserta Alessandro De Franciscis, del sindaco di Marcianise Filippo Fecondo e ….

…… del presidente della Camera Nazionale della Moda Italiana Mario Boselli e di tutte le istituzioni si è svolta la manifestazione di apertura ai 300 soci del Polo della Qualità, della nuova Città della Moda.
Emozionato il padrone di casa Guglielmo Aprile, presidente del Consorzio ed orgoglioso il Sindaco di Marcianise al quale sono andati i complimenti di tutti gli intervenuti, dal Sindaco di Napoli Iervolino al Presidente della Regione Campania Antonio Bassolino per il lavoro svolto affinchè una iniziativa privata di grande valore strategico arrivasse all’epilogo e cioè alla realizzazione di una delle più importanti opere del Mezzogiorno d’Italia. Fra gli intervenuti, oltre al mondo politico ed istituzionale campano, il Presidente del Calcio Napoli Aurelio De Laurentis, l’ex Presidente di Confindustria Antonio D’Amato, il Presidente del Tarì Gianni Carità, il presidente di Confindustria Caserta Carlo Cicala, il Presidente dei Giovani Industriali Gianluigi Traettino ed altri personaggi dell’economia e soprattutto della moda e sartoria campana.

Il Polo della Qualità rappresenta il primo esempio in Italia di centro poliproduttivo e multifunzionale interamente dedicato alla moda e alla gioielleria “Made in Campania“, marchio che da oltre un secolo significa arte, creatività, manualità, tecnica sartoriale specie di taglio maschile, rigorosamente hand made. Una Città della Moda e del Lusso, di circa 130 mila metri quadri nell’area Asi di Marcianise, di fronte alla cittadella orafa “Il Tarì”, che ospiterà 400 imprese con spazi fieristici permanenti, ideata per offrire alle aziende di èlite della regione un modello di aggregazione di alta qualità, in grado di proporre alla ribalta internazionale realtà industriali di inconfutabile valore produttivo. Tra i soci, firme storiche dell’alta sartoria napoletana come per esempio: Marinella,Mario Boselli Kiton, Rubinacci, Isaia&Isaia, Eddy Monetti, Tramontano, Mario Valentino, Morelli, New Cotton Company, Sartoria Partenopea, Cannella, Antonella Tizzano, De Cristofaro, Linea Marlen, altrettanti affermati marchi della gioielleria come Carità, Chantecler Altanus e Giannotti e i profumi Carthusia di Capri. Il progetto, che prevede un investimento di 150 milioni di euro, interamente con fondi privati, si propone di offrire ai soci non solo spazi espositivi ma una pluralità di servizi a supporto delle specifiche esigenze aziendali, allo scopo di favorire la crescita e il posizionamento delle aziende consorziate nei mercati nazionale e internazionale.

Un consorzio di piccole e medie imprese del Sistema Moda in cui tutte gli associati conservano individualità e libertà in un contesto industriale più forte ed adeguato ad affrontare le sfide dei mercati globali. In particolare, il Polo della Qualità intende mettere insieme il prestigio e la forza della singola impresa a beneficio dell’immagine e del successo di tutti i soci. Il che significa impegnarsi a valorizzare la creatività del “Made in Campania” su scala industriale in una dimensione internazionale.

Fonte Caserta News

I più letti

Ultimi Commenti