Gricignano / Società

INDESIT, parte il piano di ristrutturazione

(Visualizzato 2082 volte)

IndesitIndesit company vara un piano di ristrutturazione aziendale che riguarda anche i due stabilimenti presenti in Terra di Lavoro. A Carinaro verranno prodotti frigoriferi a piattaforma e ad incasso, sia combinati che a doppia porta. A Teverola, invece, lavabiancherie a carica frontale di tipo standard.

Poco meno di 5 milione di euro il valore degli investimenti previsti. Intanto, una ricerca presentata a Milano da Bipiemme premia l’azienda: è l’unica in Italia (insieme a Sabaf e all’italo-francese St Microelectronics) ad essere stata selezionata a livello mondiale tra le società quotate in borsa più rispettose della responsabilità sociale d’impresa. A Carinaro verranno prodotti frigoriferi a piattaforma e ad incasso, sia combinati che a doppia porta. A Teverola, invece, lavabiancherie a carica frontale di tipo standard. E’ quanto emerge dal nuovo piano industriale varato da Indesit, relativamente ai due stabilimenti presenti in Terra di Lavoro. Un piano che vale 4,5 milioni di investimenti, e che è stato accolto con favore dalle maestranze dei due impianti, nel referendum confermativo dell’intesa raggiunta con le parti sindacali: a Il DenaroTeverola su 617 dipendenti e 414 votanti, sono 277 (68 per cento) i lavoratori che hanno espresso parere favorevole; a Carinaro, 385 su 473 votanti 605 aventi diritto (85 per cento. “I lavoratori — spiega Giovanni De Pasquale, leader provinciale della Uilm, hanno saputo cogliere gli elementi positivi dell’accordo, tra cui vanno ricordati soprattutto un cospicuo premio di produzione e l’istituzione di una serie di commissioni interne (dalla paritetica, a quella per i servizi e la sicurezza) che contribuiranno a migliorare ulteriormente la dialettica democratica all’interno dei siti produttivi e la partecipazione dei lavoratori ai processi decisionali”.

L’intesa tra sindacati e l’azienda contempla, inoltre, la regolamentazione del sistema della flessibilità, l’individuazione del contratto a tempo determinato come tipologia di riferimento per l’azienda e l’attivazione di corsi di formazione professionalizzanti. Obiettivo, evidentemente, il miglioramento dei livelli di competitività, attraverso l’innovazione, l’efficienza e la qualità. Intanto si apprende che Indesit company è l’unica azienda italiana (insieme a Sabaf e all’italo-francese St Microelectronics) ad essere stata selezionata a livello mondiale tra le società quotate in borsa più rispettose della responsabilità sociale d’impresa. Ad evidenziarlo è una ricerca presentata a Milano da Bipiemme Gestioni e Etica Sgr, in occasione del lancio del nuovo fondo Valori Responsabili Azionario. La valutazione è avvenuta sulla scorta di circa 50 indicatori negli ambiti della governance (presenza di amministratori indipendenti nel Cda; trasparenza nella remunerazione dei manager; attenzione ai rischi sociali, ambientali, reputazionali); politica sociale (salute e sicurezza sul luogo del lavoro; formazione del personale; rispetto dei diritti dei lavoratori); ambiente (qualità della gestione ambientale; produzione o utilizzo di energie rinnovabili; impatto ambientale dei prodotti e della produzione).

Fonte: Il Denaro

I più letti

Ultimi Commenti